Strutture che offrono alloggi ospitalità ed accoglienza in Italia quali Istituti Religiosi,

Alberghi, camere Bed and Breakfast e Case per ferie.

Prenotazione online in tempo reale di Hotel, Alberghi, Appartamenti e Residence.

Itinerari di Turismo Religioso in tutta Italia.

 

Italian English

Home

 

Prenotazioni in Tempo Reale

       

Alloggi Roma

Luoghi di Culto

Destinazioni Mariane

Destinazioni Cristiane

Destinazioni Bibliche

Vacanze & Relax

  Ricerca libera

 

  Prenota Roma

  Ricerca sistemazione

 

Abruzzo

Basilicata

Calabria

Campania

Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia

Lazio

Liguria New

Lombardia

Marche

Molise

Piemonte

Puglia

Sardegna

Sicilia

Toscana New

Trentino Alto Adige

Umbria

Valle d'Aosta

Veneto

 

Itinerari & Eventi

FAQ Prenotazioni

Newsletter

Segnala Meta/Evento

Inserisci struttura

Contatti

 

    

  

  

 

La Madonna del Boden


Sulla statale del Sempione, dopo Gravellona Toce,andando verso la Svizzera troviamo il paese di Ornavasso, altitudine 294 metri s.l.m. e in provincia di Verbania.

Ornavasso nel 15 secolo era abitato dai valsesiani tedeschi (walzer) e vi sono due feste patronali : l’una il 6 Dicembre per San Nicolao e l’altra l8 Settembre e la domenica successiva per La Madonna del Boden il cui Santuario è situato sul monte poco distante dal centro paese. Non trattasi di costruzione sfarzosa ma l’ubicazione e lo stile pulito e morbido, fanno si che quando si arriva sul piazzale si viene pervasi da una silente misticità e si è portati a parlare a voce bassa.

La chiesa della Madonna della Guardia sovrasta invece il paese con il suo campanile a torre del dodicesimo secolo ed eretto dal Barbavara, mentre, la chiesa risale al 1675 circa su progetto del milanese A. Arrigoni e arricchita all’interno da altari settecenteschi. La chiesa parrocchiale di S. Nicolao costruita dal 1500 al 1585 circa è impreziosita all’interno da un altare e da una Pietà lignei risalenti al cinquecento. L’indubbia ricchezza di opere d’arte che Ornavasso può vantare, fa sì che vale la pena di soffermarsi a lungo per ammirarle nel loro intatto splendore. Emanuele Bolla