Strutture che offrono alloggi ospitalità ed accoglienza in Italia quali Istituti Religiosi,

Alberghi, camere Bed and Breakfast e Case per ferie.

Prenotazione online in tempo reale di Hotel, Alberghi, Appartamenti e Residence.

Itinerari di Turismo Religioso in tutta Italia.

                                

Italian English

Home

 

Prenotazioni in Tempo Reale

       

Alloggi Roma

Luoghi di Culto

Destinazioni Mariane

Destinazioni Cristiane

Destinazioni Bibliche

Vacanze & Relax

  Ricerca libera

Libreria Cattolica

 

  Prenota Roma

  Ricerca sistemazione

 

Abruzzo

Basilicata

Calabria

Campania

Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia

Lazio

Liguria

Lombardia

Marche

Molise

Piemonte

Puglia

Sardegna

Sicilia

Toscana

Trentino Alto Adige

Umbria

Valle d'Aosta

Veneto

 

Itinerari & Eventi

FAQ Prenotazioni

Contatti

      

    

  

  

 

Santo del Giorno:Santi del mese di Settembre

 

1 - Sant'Egidio abate - Eremita che visse tra il VI e l'VIII secolo.

1 - Ss. dodici Fratelli martiri - Vari martiri d'Italia tutti sepolti a Benevento nel 760.

 

2 - Sant'Elpidio

2 - Santo Stefano re d'Ungheria - Fu re e apostolo d'Ungheria, che egli pose sotto la protezione della Vergine. Edificò sedi episcopali, monasteri, chiese e beneficò largamente i poveri. Morì nel 1038.

 

3 - San Gregorio martire

3 - San Pio X papa - (1835-1914) Giuseppe Sarto fu vicario cooperatore, parroco, cancelliere, vescovo a Mantova, Patriarca a Venezia e Papa. Condannò il modernismo e promosse la Comunione frequente.

 

4 - Santa Rosa da Viterbo

4 - Santa Rosalia - Era figlia del duca Sinibaldo e viveva in un ricco palazzo di Palermo. Ma quella vita fastosa e spensierata non si addiceva agli ideali cristiani di Rosalia, la quale abbandonò tutto per rifugiarsi sul Monte Pellegrino, vicino a Palermo. Sul monte visse in completa povertà in una grotta per moltissimi anni e vi morì, ignorata da tutti nel XII secolo. Nel 1624 una terribile pestilenza colpì la popolazione di Palermo quando, con una solenne processione furono trasferite le reliquie di Santa Rosalia nella città e, come queste entrarono a Palermo, la peste cessò miracolosamente. La Santa viene invocata contro le grandi sventure che minacciano l'umanità.

 

5 - Sant'Ercolano

5 - San Lorenzo Giustiniani - Nacque a Venezia e si impose sui fedeli per la sua povertà e semplicità, austerità di vita e carità verso il prossimo. Nel 1451 fu eletto Patriarca di Venezia.

 

6 - Santo Stanislao Kostka

6 - Sant'Uberto vescovo

 

7 - San Panfilo vescovo

7 - Santa Regina vergine

 

8 - Natività della Beata Vergine Maria - La festa ebbe origine a Gerusalemme e in Oriente era celebrata dal secolo V. A Roma la festa si trova all'inizio del VII secolo e fu solennizzata da Sergio I papa (687-701) con una grandiosa processione. Maria è discendente della famiglia reale di Davide da parte del padre S. Gioacchino e della famiglia sacerdotale di Aronne, da parte della madre S. Anna e nacque probabilmente tra il 728 e il 733 di Roma.

8 - Sant'Adriano martire - Fu martirizzato a Nicodemia tra il 303 e il 312.

 

9 - Santa Anastasia

9 - San Gorgonio martire - Romano, fu ucciso con S. Doroteo nel 303.

9 - San Sergio papa

 

10 - San Nicola da Tolentino - Dopo la sua nascita (1245), attribuita all'intercessione di S. Nicola, fu chiamato Nicola. Si fece Eremita, Agostiniano e trascorse il resto della sua vita (1275-1305) a Tolentino segnalandosi per la sua carità, purezza e penitenza.

 

11 - Ss. Proto  e Giacinto martiri - Si sa solo che il loro culto è molto antico.

 

12 - SS.mo  Nome di Maria - La festa fu istituita a Vienna da Innocenzo XI nel 1683 in ringraziamento della vittoria riportata contro i Turchi.

12 - San Guido

 

13 - Sant'Eulogio vescovo

13 - San Giovanni Cristoforo

 

14 - Esaltazione della S. Croce - La santa Croce fu ritrovata il 14 settembre tra il 310 e il 340, forse per opera di Sant'Elena, madre di Costantino. La Croce, sulla quale era morto il Salvatore, sarebbe stata nascosta sul Calvario sotto un cumulo di rovine, sul quale fu poi eretto un tempio a Venere. Sant'Elena facendo fare degli scavi trovò tre croci: per sapere quale fosse quella di Gesù, accostò ad ognuna di esse un'ammalata, la quale guarì soltanto al contatto con la terza, che fu riconosciuta per la vera Croce di Gesù Cristo. La festa ebbe origine a Gerusalemme ed era celebrata con sommo onore. Ricorda anche il recupero della Croce da parte di Eraclio, che la tolse ai Persiani nel 360.

 

15 - S.V. Addolorata - I sette dolori della B.V. Maria - L'ordine dei Servi di Maria, nato con lo scopo di propagare la devozione dei sette dolori di Maria, introdusse questa seconda festa in onore dell'Addolorata, che, celebrata dai Serviti dal VII secolo, fu resa generale da Pio VII nel 1817. Il numero dei dolori di Maria, fu accolto da tutti nel 1500 così raggruppato: 1) la profezia di Simeone; 2) la fuga in Egitto; 3) lo smarrimento di Gesù dodicenne nel tempio; 4) l'incontro di Maria con Gesù sulla via del Calvario; 5) la crocifissione di Gesù; 6) la deposizione di Gesù dalla Croce; 7) la sepoltura di Gesù. I sette dolori sono l'oggetto della festa, non in quanto furono causa di sofferenza alla Vergine, ma di gloria e di trionfo inestimabili.

15 - San Nicomede prete - Appartiene al grande numero di martiri romani (I e II secolo) conosciuti solo da Dio.

 

16 - Ss. Cornelio papa e Cipriano vescovo - S. Cornelio aiutò i fedeli perseguitati e rimediò ai mali dallo scisma Noviziano. Morì in esilio a Civitavecchia (251-253). S. Cipriano vescovo di Cartagine, fu il sostenitore dell'unità della Chiesa. Fu decapitato nel 258.

16 - Ss. Eufemia, Lucia e Geminiano - S. Eufemia è la celebre martire di Calcedonia e morì nel 303. La festa di S. Lucia e di S. Geminiano (compagni di martirio) richiama la dedicazione della basilica della Santa.

 

17 - San Roberto

17 - Stimmate di S. Francesco - Due anni prima della sua morte S. Francesco si ritirò sul monte della Verna per farvi il digiuno di 40 giorni in onore  di S. Michele Arcangelo. Durante questo tempo ebbe una visione nella quale gli apparse un Serafino che lasciò impresso nelle mani, nei piedi e nel costato piaghe simili a quelle del Salvatore (1224).

 

18 - Sant'Eustorgio

18 - San Giuseppe da Copertino - Nacque a Copertino (1603) in una stalla. Per la sua innocenza e unione con Dio, fu ammesso tra i Cappuccini e ordinato sacerdote (sebbene ignorante). La sua semplice predicazione convertì moltissimi peccatori. Ebbe il dono delle estasi e di leggere nei cuori. Morì nel 1663.

18 - Santa Irene

18 - Santa Sofia

 

19 - San Gennaro vescovo - Fu vescovo di Benevento e il suo corpo da Pozzuoli fu trasferito a Napoli nel 420. Ogni anno si avvera il prodigio della liquefazione del suo sangue.

 

20 - San Candida

20 - Sant'Eustachio e Compagni martiri - E' un martire orientale che sarebbe stato martirizzato con tutta la famiglia.

20 - San Giancarlo

 

21 - S. Matteo Apostolo ed evangelista - Viene raffigurato anziano e barbuto, ha come emblema un angelo che lo ispira o gli guida la mano mentre scrive il Vangelo stesso. Fu il primo a scrivere il Vangelo nel quale dimostra che Gesù Cristo è il vero Messia e che la Chiesa è il vero regno di Dio. Spesso ha accanto una spada simbolo del suo martirio. Nacque in Galilea, chiamato anche Levi, fu esattore delle tasse prima di seguire Gesù con grande entusiasmo e per questo è considerato il patrono di banchieri e contabili. Il nome Matteo è di origine ebraica e significa "uomo di Dio".

 

22 - San Maurizio martire - Fu il capo dei soldati cristiani (legione Tebea), massacrati ad Agaune (Svizzera) nel III secolo.

23 - San Tommaso da Villanova vescovo - Detto il "prete dei poveri" nacque a Villanova (Spagna) nel 1483, studiò ad Alcalà e si fece Agostiniano (1517), poi fu vescovo di Valenza nel 1544. Viveva poveramente e donava tutto ai poveri. Scrisse trattati di ascetica e di mistica. Morì nel 1555.

 

23 - San Lino papa e martire - Fu il primo successore di Pietro e fu sepolto in Vaticano tra il 67 e il 79.

23 - San Pio da Petralcina

23 - Santa Tecla - Era assai celebra, il fatto si deve a uno scrittore che la presenta come convertita da S. Paolo e come la protomartire delle donne (I secolo).

 

24 - Beata Vergine della Mercede - La festa di N. S. della Mercede o della Redenzione degli schiavi deve la sua origine all'istituzione dell'Ordine dei Mercedari. Maria SS. apparve a S. Pietro Nolasco, S. Raimondo di Pennafort e a Giacomo I re d'Aragona, la notte del 10 agosto 1218, suggerendo loro di fondare un Ordine religioso che, posto sotto la sua speciale protezione, avesse lo scopo di riscattare gli schiavi cristiani, caduti in potere dei Mussulmani. Così fu fatto e all'istituzione del nuovo Ordine ebbe origine la festa.

24 - San Gerardo

24 - San Pacifico prete

 

25 - Sant'Agapito papa

25 - Santa Aurelia

 

26 - Ss. Cipriano e Giustina vergine - La leggenda si è impadronita di questi martiri di cui il martirio è sconosciuto.

26 - Ss. Cosma e Damiano - Sono due martiri che morirono a Cyr (Siria). Questi avrebbero esercitato la medicina operando molte guarigioni e convertendo molti alla fede.

26 - Sant'Eusebio papa

 

27 - San Vincenzo

 

28 - San Venceslao Duca martire - (907-929) Educato cristianamente dalla nonna, fu re di Boemia a 18 anni. Passava le notti in orazioni, conservò la pace tra i sudditi e beneficò i poveri. Cadde vittima del fratello Boleslao e della madre, che lo fecero uccidere a tradimento (907-929).

 

29 - Ss. Arcangeli

29 - San Michele arcangelo - Il campione di Dio nella battaglia contro Lucifero e gli angeli ribelli, il custode del corpo di Mosè, il difensore di Maria SS., è il primo Angelo onorato dai fedeli e invocato come medico delle malattie. In questo giorno S. Michele è onorato come "il principe della milizia celeste". Il culto liturgico in oriente si trova all'inizio del IV secolo, in occidente qualche decennio dopo. Nel IV secolo, a Roma, il 30 settembre si celebrava la dedicazione della chiesa a lui dedicata sulla Via Salaria, dedicazione che più tardi diede origine alla festa odierna.

 

30 - San Gerolamo confessore - Nacque a Stridone in Dalmazia intorno al 340 e ricevette il Battesimo a Roma. Si portò in Francia e in Asia Minore, fu ordinato prete ad Antiochia e fu segretario di Papa Damaso, dal quale ebbe l'incarico di rivedere la Bibbia. Continuò il lavoro a Betlemme dove condusse vita di preghiera e penitenza. Morì intorno al 420.

 

Monasteri Italia - Monasteri Lazio - Camera Abbazia - Ospitalità Abbazie - Convento Roma - Vacanza Convento - Alloggio convento Roma- Pernottare convento Roma - Alloggio convento - Vacanza famiglia convento - Conventi Italia - Pernottamento convento - Torna alle Chiese di Roma