Strutture che offrono alloggi ospitalità ed accoglienza in Italia quali Istituti Religiosi,

Alberghi, camere Bed and Breakfast e Case per ferie.

Prenotazione online in tempo reale di Hotel, Alberghi, Appartamenti e Residence.

Itinerari di Turismo Religioso in tutta Italia.

                                

Italian English

Home

 

Prenotazioni in Tempo Reale

       

Alloggi Roma

Luoghi di Culto

Destinazioni Mariane

Destinazioni Cristiane

Destinazioni Bibliche

Vacanze & Relax

  Ricerca libera

Libreria Cattolica

 

  Prenota Roma

  Ricerca sistemazione

 

Abruzzo

Basilicata

Calabria

Campania

Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia

Lazio

Liguria

Lombardia

Marche

Molise

Piemonte

Puglia

Sardegna

Sicilia

Toscana

Trentino Alto Adige

Umbria

Valle d'Aosta

Veneto

 

Itinerari & Eventi

FAQ Prenotazioni

Contatti

      

    

  

  

 

 

Itinerario Francescano:I CONVENTI-SANTUARI DI FONTE COLOMBO, GRECCIO, LA FORESTA E SAN GIACOMO

 

Disposti come una corona sui colli che circondano la Valle Reatina questi quattro eremi sono tra i più importanti luoghi sacri legati alla figura e all’opera di S. Francesco d’Assisi. Sono i conventi – all’epoca semplici e rustici rifugi di solitari – in cui sostò durante il suo passaggio per Rieti il Poverello, e sono tutti legati profondamente ad alcuni particolari momenti mistici della vita del Santo.

Visitare questi luoghi ed effettuare pellegrinaggi è dunque particolarmente suggestivo, non soltanto per la magnifica cornice naturale in cui sono immersi, fatta di boschi e scorci rocciosi e selvaggi che di colpo ci proietta indietro nel tempo, ma anche per l’atmosfera di silenzio, raccoglimento e spiritualità che li circonda, la stessa atmosfera che il Santo e i frati suoi compagni ricercavano per le loro meditazioni.

S. Francesco sentì sempre molto forte il bisogno di solitudine, intesa non certo come fuga dal mondo, poiché il Poverello si dedicava fin troppo agli altri, ma come periodica necessità di riflessione e preghiera. A questo proposito cercò di regolamentare la pratica eremitica dei frati scrivendo appositamente per loro nel 1217-18 una Regola le cui prescrizioni dovevano superare in modo originale le difficoltà che i confratelli avevano nel conciliare l’isolamento rigoroso con le necessità pratiche legate alla vita di ogni giorno.

Dice Francesco nelle sue raccomandazioni: ”Coloro che vogliono vivere religiosamente negli eremi, siano tre o al massimo quattro frati. Due di essi facciano da madre e abbiano due figli o almeno uno. Questi due che sono madri seguano la vita di Marta; gli altri due quella di Maria”. Il santo voleva dunque dire che coloro che si assumevano i compiti pratici – occupandosi dei pasti e di ogni altra incombenza – avrebbero condotto vita attiva come Marta, vegliando affinché nessuno disturbi la meditazione e la preghiera di quelli che vivevano come Maria, in contemplazione.Continua Francesco nelle sue prescrizioni: “I figli assumano poi l’ufficio di madri, come volta per volta parrà loro opportuno disporre per alternarsi”.

Convento di Fonte Colombo

Convento di Greccio

Convento La Foresta

Convento di S. Giacomo - Poggio Bustone

Alberghi religiosi Roma

 

Segnala esperienza di Pellegrinaggio:

 

Vie e cammini

Medjugorje

Lourdes

San Giovanni

Terra Santa

Fatima

Padre Pio

Guadalupe

Assisi

 

Torna a Itinerario Francescano